Ignora collegamenti di navigazione
Home Page
Asilo NidoEspandi Asilo Nido
Scuola MaternaEspandi Scuola Materna
News
Avvisi
Contatti
 

LOGIN


Username (E-Mail)

Password




Registrati     Password dimenticata
Scuola Materna : Esperienze
26/05/2008

DUE GIORNI CON LE "MONGOLFIERE"

Insegnare vuol dire condividere la vita per 3, 4, o 5 anni con dei bambini che vedi crescere, cambiare e trasformarsi, che accompagni nell’avventura entusiasmante della vita, per poi lasciarli andare verso il loro destino, affidarli ad altri che continueranno ciò che tu hai iniziato.
Questi bambini non ti appartengono, ma sono tuoi e dopo il percorso che hanno affrontato all’interno del nido e della scuola dell’infanzia Carlo Bianchi di Gazzada, sottolineamo quanto sono diventati GRANDI con una proposta speciale.

Nel mese di giugno le mongolfiere ( bambini che andranno alla scuola primaria a settembre) sono pronte per vivere la famosa “gita di due giorni”. Meta di questa gita negli ultimi due anni è stato l’agriturismo Ferdy a Lenna (BG), un posto fantastico ai piedi della montagna, che si raggiunge attraversando un ponte in ferro sospeso sul fiume Brembo.

Varcano questo ponte con le loro valigie, con un entusiasmo e un’aspettativa che non può essere delusa. Niente lacrime, se non quelle dei genitori che li vedono salire sul pullman improvvisamente grandi e che li affidano alle persone che hanno saputo conquistarsi la loro fiducia al punto tale da poter lasciare la mamma , il papà e i fratelli con un sorriso e un desiderio: quello di vivere la più grande avventura della loro giovanissima vita. E poi via, cantando a squarciagola per tutto il tragitto.

Varchiamo questo ponte anche noi adulti commossi e grati per la fiducia che ogni anno le famiglie ci accordano e per la possibilità di vivere due giorni con questi bambini che presto se ne andranno , consapevoli che i rapporti cambieranno , ma quello che è stato vissuto insieme lascerà un segno in te e in loro.
E’ la verifica che l’obiettivo è stato raggiunto: non si parla di capacità e competenze, si tratta del rapporto affettivo che si è creato, perchè niente di quello che insegni può passare se non dentro ad un rapporto con un altro.

I due giorni che vivono sono giorni da contadini: i bambini hanno la possibilità di mungere le capre, di trasformare il latte in formaggio, di cardare la lana e creare un filo forte e resistente, di strigliare, spazzolare e cavalcare i pony, di fare passeggiate nei boschi alla ricerca di erbe aromatiche ( stando bene attenti a non confondere la menta con le ortiche…) di condividere ogni momento: dalle chiacchierate notturne alla colazione, dai giochi alle coccole fatte agli asinelli, dalle visite alle stalle al documentario visto in serata, o semplicemente al perdersi incantati guardando un pescatore o il sig. Ferdy che ferra il cavallo.

E ogni anno un rituale scontato: le famiglie che chiamano e i bimbi che non hanno tempo di stare al telefono, che raccontano, ma non vogliono perdere troppo tempo, e la mattina al momento di preparare lo zaino la richiesta di un giorno in più, o almeno di un'altra notte, non è stato abbastanza, non è mai abbastanza…

Si ritorna a scuola, si conclude un’esperienza e un cammino che li ha visti protagonisti, con un abbraccio che è il desiderio di accompagnarli nella realtà.

Giuliana


Per vedere le foto di questa esperienza devi essere registrato ed aver effettuato l'accesso!

ULTIMO AVVISO

30/08/2020

calendario scolastico a.s. 20-21
asilo nido

3 settembre inizio inserimenti
7/8 dicembre chiusura per la festa dell’immacolata
23/12 – 6/01 chiusura per vacanze di Natale
18/19 febbraio chiusura per il carnevale ambrosiano
1/7 aprile chiusura per le vacanze pasquali
2/4 giugno chiusura per la festa della repubblica
26 luglio fine delle lezioni



Vedi tutti gli avvisi

ULTIMA NEWS

30/08/2020

linee guida per la ripresa della nostra scuola
Cari genitori,
in attesa della ormai prossima riapertura vi aggiorniamo sugli ultimi documenti ministeriali
e regionali, l’ultimo pubblicato il 21 agosto.
Noi ci stiamo preparando predisponendo percorsi e adeguando l’ambiente, il personale si
è volontariamente sottoposto ai test sierologici e, dove necessario, ai tamponi.
L’organizzazione prevista dalla nostra Fondazione soddisfa i requisiti richiesti dai
documenti citati, a parte la stanza della nanna della scuola dell’infanzia che avrà
quest’anno una capienza limitata: dopo aver valutato le richieste, comunicheremo
eventuali esuberi dando la precedenza ai più piccoli e a chi arriva presto al mattino.
Alla primavera e al nido verrà data a tutti la possibilità del riposino pomeridiano.
Chiediamo la collaborazione delle famiglie perché l’attuazione di tutti i protocolli a difesa
della salute collettiva avvenga in modo certo e preciso.
In sintesi ecco cosa viene chiesto a ciascuno:
1. Che ogni genitore misuri la temperatura al bambino e all’accompagnatore ogni
mattina e che il bambino non frequenti in caso in cui uno dei due abbia la
temperatura superiore a 37,5°.
2. Che tutti gli adulti che accedono agli spazi interni ed esterni della scuola indossino
in modo corretto e continuo la mascherina.
3. Che non vengano portati oggetti o giochi da casa, a parte il corredo richiesto: quello
che potrà essere utile al bambino verrà consegnato il primo giorno e lasciato a
scuola.
4. Che non ci si fermi a scuola durante l’accompagnamento o il ritiro a parlare con le
insegnanti che si metteranno a disposizione in momenti appositi.
5. Che l’accompagnatore o chi ritira il bambino sia una sola persona, con eventuali
fratellini piccoli che stanno in braccio o nell’ovetto, i fratelli più grandi potranno
aspettare fuori dai locali, ma all’interno del cancello.
6. Che nella scuola dell’infanzia i bavaglini per palloncini e aquiloni e i tovaglioli per le
mongolfiere dovranno essere in numero di 5, consegnati ogni lunedì nel
portabavaglia e verranno restituiti dopo ogni pasto in un sacchettino per il lavaggio
a casa. Chiediamo per questo motivo di aggiungere a quanto richiesto una
confezione di sacchettini (tipo per surgelati) per riporre i bavaglini sporchi da
riconsegnarvi ogni giorno. Mentre per nido e primavera raccoglieremo i 5 bavaglini
a perdere già richiesti e gestiremo internamente la pulizia e disinfezione degli stessi
dopo ogni pasto.
7. Che non vengano utilizzate tovaglie o fazzoletti personali in autogestione ai
bambini.
8. Che ci sia la massima puntualità all’interno delle fasce orarie scelte di mezz’ora
ciascuna per evitare assembramenti all’interno dei cancelli e dell’edificio.
9. Che nella fascia di maggiore affluenza (9-9,30 per il mattino e 15-15,30 per il
pomeriggio) siano rigorosamente rispettati i tempi di attesa e il distanziamento
segnalato in ingresso e in uscita.
10. Che in caso di allontanamento del bambino per febbre o sintomi riconducibili a
COVID-19 il bambino sarà isolato e il genitore avrà il compito di comunicare al
pediatra di base i sintomi segnalati dalla scuola.
11. Che il bambino allontanato riprenderà la frequenza dopo 3 giorni dalla scomparsa
dei sintomi.
12. Che in caso di richiesta da parte del pediatra di tampone al bambino con i sintomi e
di risultato positivo l’ATS potrà valutare la quarantena di una o più classi.
13. Che l’alunno risultato positivo al test potrà tornare in classe solo dopo la guarigione,
ovvero dopo due tamponi negativi a distanza di 24 ore.
14. Che nel caso in cui vi fosse un elevato numero di assenze in una classe (almeno il
30-40%) il referente scolastico è tenuto ad avvisare l’ATS.
15. Che gli abiti che indossano i bambini siano cambiati tutti i giorni al mattino e non
siano gli stessi con cui hanno frequentato altri ambienti il giorno precedente.
La scuola si impegna a:
- mantenere la stabilità dei gruppi, senza che i bambini si mischino nelle attività,
garantendo comunque l’offerta formativa prevista, modificando orari del personale e
destinazione d’uso degli spazi;
- pulire e disinfettare gli ambienti e gli arredi e applicare tutti i protocolli di sicurezza
previsti;
- mettere a disposizione dispenser di soluzione igienizzante in ogni ambiente;
- monitorare lo stato di salute del personale e le assenze dei bambini;
- comunicare tempestivamente alle famiglie, nel rispetto dalla privacy di ciascuno,
eventuali casi di sospetto Covid-19.
Nonostante le molte norme da rispettare siamo carichi di entusiasmo per il novo anno che
sta per cominciare e non vediamo l’ora di avere qui i vostri bimbi.
Per l’accoglienza del 3 settembre alle ore 9,00/9,30 i primaverini (ex nidini) accederanno
all’interno dell’edificio al piano seminterrato e i nidini (che già frequentavano l’anno scorso)
al primo piano.
Le mongolfiere accederanno direttamente al cortile dove le maestre Erika e Fabiana le
accoglieranno,l’uscita sarà tra le 12,00 e le 12,30
e così faranno anche:
gli aquiloni il giorno successivo 4/9 con la maestra Francesca
e i palloncini che hanno frequentato la primavera il 7/9 con la maestra Laura
In questi primi giorni Giuliana sarà a disposizione nel gazebo esterno per una conferma
degli orari scelti e per ogni altra esigenza.
Gli inserimenti dei bimbi che iniziano per la prima volta nido, primavera e infanzia sono già
stati fissati individualmente, saranno scaglionati e con le modalità che verranno
riconfermate nel colloquio individuale dei prossimi giorni.
Tempo permettendo gli inserimenti di primavera e infanzia verranno fatti all’aperto per
consentire la presenza del genitore per il tempo necessario, per il nido il genitore sarà
accolto nello spazio interno .
Vi aspettiamo!!
Giuliana, le educatrici, le maestre, le specialiste, le cuoche


Vedi tutte le News

Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido! Sito Web realizzato da ATHIX S.r.l.